C.

Il progetto, pensato in collaborazione con il general contractor Techbau, ha la natura e il verde come elemento caratterizzante: l’edificio, infatti, nasce con l'intento del progettista di voler dimostrare quanto l'architettura possa ridurre il fenomeno dell'isola di calore causato dalla cementificazione massiva, dal surriscaldamento delle superfici asfaltate, dalle emissioni dei veicoli e degli impianti di condizionamento delle grandi città. 

A ospitare la vegetazione sarà in particolare l'articolazione del verde dell'aree adiacenti, che permettono di lasciare nel disegno delle facciate e delle parti comuni spazi vuoti per balconi e fioriere, dando l’impressione di trovarsi davanti a una fitta foresta. 

Gli scultorei elementi al di sopra della copertura della struttura, in combinazione con la vegetazione, le ampie vetrate e con i pannelli metallici che rifletteranno la luce solare permettendo di diffondere la luce uniformemente verso la vegetazione, ammorbidiranno i contorni di questo sorprendente eco-hotel. 

L’edificio, che fa parte di un parco all’insegna della natura, ospita al suo interno 276 stanze, tra cui 23 suite, 2 bar, un ristorante e lounge, aule congressi, un centro benessere, una terrazza panoramica e 2 piscine, tutto affacciato su un’oasi verde centrale. 

Superficie: Ristrutturati 21.000 mq, 18.000 mq parcheggi
Incarico: Ristrutturazione ed ampliamento di un importante Hotel di Roma di 276 stanze, centro congressi, ristorante da 400 coperti, 2 bar e lounge, 19 aule convegni, un centro benessere da 2.100 mq, una terrazza panoramica, una piscina stagionale all’aperto e una palestra coperta.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy